Siero contorno occhi all’eufrasia Maternatura


Notti insonni, risvegli continui, poppate notturne e giornate trascorse correndo da una parte all’altra lasciano il segno. E pure bello evidente, specie sul contorno occhi! Occhiaie, borse, rughette.. la maggior parte di noi sa di cosa parlo..

Non so voi, ma spesso al mattino avrei bisogno di una gomma da cancellare per eliminare i segni di una notte turbolenta. Il primo passo è sicuramente una corretta skincare, parola d’ordine: idratazione. E si, perché il contorno occhi è cinque volte più fine della pelle del resto del viso e perciò tende ad essere la prima ad andare incontro ad un invecchiamento precoce. Avete presente le zampe di gallina intorno agli occhi?!? ecco appunto…

Nell’ultimo periodo ho applicato con costanza mattino e sera il siero contorno occhi all’eufrasia di Maternatura. Il flaconcino contiene 150 ml di prodotto ed è molto comodo perché dotato di un erogatore che permette di prelevare la crema senza mettere le mani all’interno. Al suo interno ha eufrasia e fiordaliso che danno subito sollievo agli occhi affaticati. Contiene inoltre equiseto, estratto di vite e di iris che servono a migliorare i segni di fragilità e di invecchiamento nella zona delle palpebre e aiutano a mantenere a lungo giovane lo sguardo.

Ha un profumo delicato e non invadente. È molto fluido, non unge, si assorbe molto rapidamente e quindi ci si può truccare dopo non molto dall’applicazione. Essendo fluido basta davvero poco prodotto per volta e quindi dura un bel po’: io l’usato mattina e sera tutti i giorni per circa  5 mesi!

 

 

 

 

Ha una texture molto leggera, un prodotto fresco e delicato. Ho letto che a qualcuna ha creato irritazioni ma onestamente a me, che porto le lenti a contatto e ho comunque occhi molto delicati e che spesso soffro di congiuntivite non ha dato assolutamente problemi di questo tipo. E’ un prodotto vegan ok, non contiene parabeni, paraffina, oli minerali, SLS e SLES, DEA e nichel ed è pensato per tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili.

 

 

Se siete esperte di INCI eccolo qui:

Aqua [Water], Propanediol, Acacia Decurrens/Jojoba/Sunflower Seed Wax/Polyglyceryl-3 Esters, Euphrasia officinalis extract, Olea europaea (Olive) fruit oil (*), Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil (*), Ricinus communis (Castor) seed oil, Copernicia cerifera (Carnauba) wax, Equisetum arvense leaf extract (*), Ribes nigrum (Black currant) fruit extract (*), Iris pallida root extract, Vitis vinifera (Grape) leaf extract (*), Achillea millefolium extract (*), Centaurea cyanus flower water, Chamomilla recutita (Matricaria) flower water, Alcohol denat. (*), Benzyl alcohol, Decyl glucoside, Dicaprylyl ether, Glyceryl oleate, Xanthan gum, Hydrolyzed wheat bran, Glycerin, Ceratonia siliqua gum, Ethylhexylglycerin, Phenethyl alcohol, Benzoic acid, Hydrogenated castor oil, Parfum [Fragrance], Sodium cetearyl sulfate, Dehydroacetic acid, Citric acid, Sodium hyaluronate, Tocopherol, Sodium hydroxide. *da agricoltura biologica

Idrata abbastanza, considerando che è un siero e non una crema ricca, pertanto se siete molto giovani, come primo contorno occhi potrebbe anche andare bene usato da solo. Io onestamente non ho notato effetti miracolosi ma perché, visto l’età e visto che ho un contorno occhi parecchio segnato dato che ultimamente dormo poco purtroppo, avrei dovuto utilizzarlo in combo con un contorno occhi più ricco ed idratante subito dopo, o almeno per la notte. Ma ammetto la mia pigrizia: non sono molto brava ad applicare prima il siero e poi la crema e faccio spesso casini tra creme notte creme giorno e quindi preferisco avere pochi prodotti, anche se cercherò di migliorare sotto questo aspetto.

Io l’ho acquistato in bioprofumeria molto carina vicino casa, Biochic, ma si trova un po’ ovunque online. Sul sito ufficiale di Maternatura costa 17,90E ma consiglio di aspettare promozioni per pagarlo meno, visto che comunque il più delle volte da solo non basta.

Lo riacquisterò? Non penso, ma solo perché mi piace cambiare e provare prodotti sempre nuovi!

A presto

G.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *