Perché UMPAGio? 1


Di cosa mi abbia spinto a intraprendere questa chiamiamola avventura ne abbiamo già parlato nel post precedente, ma perché UMPAGio? Cosa significa UMPAGio?

Dunque, precisiamo che io non ho molta fantasia con titoli e nomignoli vari, per cui anche questa volta l’aiuto è arrivato da mio marito, che forse ha pensato a questo nome visto le innumerevoli volte in cui mi ha sorpresa a rivedere per l’ennesima volta le repliche di una serie tv americana che a me piace molto: una mamma per amica. Considerate che ogni puntata l’ho vista almeno 4 volte, e molte anche di più! Tra l’altro, proprio in questi giorni stanno andando in onda di mattina le repliche su  ItaliaUno! E io ovviamente ne approfitto!

Quindi UMPA sta per una mamma per amica e Gio..beh, quello è il mio nome!

Appena mi ha proposto questo nome per il mio sito mi è subito piaciuto, sia appunto perché mi ricordava la serie tv che raccontava la vita di mamma e figlia cresciute praticamente come amiche, data la giovane età in cui la protagonista era rimasta incinta, e soprattutto perché un po’ mi ricordava il rapporto che io ho con la mia di mamma, e con i miei genitori in genere, e che spero di avere un giorno con la mia piccola peste! Mi auguro infatti di essere per mia figlia, quello che mia mamma è stata, e ancora lo è, per me tutti questi anni: mamma quando serve una guida, una figura di riferimento che faccia rispettare le regole, imponendo la sua autorità quando necessario; amica quando si ha bisogno di un consiglio sincero; sorella maggiore quando si ha bisogno di una complice. È bello poter condividere con la propria figlia momenti di svago, come un pomeriggio di shopping o un film al cinema insieme. Certo, come in tutte le cose quello che serve è la giusta misura, bisogna evitare di trasformarsi in una sorta di mix tra sorella maggiore e amica, perdendo così la propria autorità di mamma. Non è facile, ma bisognerebbe riuscire a trovare il giusto equilibrio, perché una sana confidenza e complicità, non può che migliorare il rapporto madre-figlia. E io spero di trovarlo!

A presto

G.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Perché UMPAGio?